Prenota la tua prima visita gratuita

Rimozione dell'Amalgame Dentale Alcuni esempi di rimozione amalgame

L'amalgama dentale è una lega utilizzata fin dal 1830 da tutti i dentisti per fare otturazioni definitive dopo aver rimosso la carie.
La composizione dell'amalgama è a base di Argento, Stagno, Rame, Zinco e Mercurio. Di tutti questi metalli il mercurio è quello più pericoloso. Il mercurio è un metallo tossico; una sola goccia in un lago di grandi dimensioni può rendere il pesce nocivo per anni, proprio per questo sono stati banditi i termometri al mercurio dalle nostre case. Non a caso, per evitarne sia la manipolazione che l'inalazione dei sui vari vapori tossici, l'AM viene venduta in caspule predosate e non a caso, i dentisti hanno l’obbligo per legge di smaltire l'AM tolta dalla bocca come "rifiuto speciale".

Recenti studi mostrano che le otturazioni di amalgama rilasciano continuamente piccolissime concentrazioni di mercurio e che esse possono costituire una causa di intossicazioni cronica; spesso questi stati rimangono non diagnosticati oppure vengono associati ad altre malattie.

Dopo 10 anni, nell’otturazione di amalgama, rimane solo il 50% del mercurio iniziale, dopo 20 anni ne rimane solo il 20%.

In pratica, milionesimi di grammi di mercurio lasciano ogni giorno l’otturazione nella nostra bocca e si accumulano nei tessuti del nostro corpo.

Nella comunità scientifica ci sono due schieramenti relativi all’amalgama; entrambi, sia gli oppositori che i sostenitori, concordano sui seguenti punti:

  • Il mercurio è tossico;
  • Il mercurio è rilasciato dalle otturazioni dentali di amalgama;
  • La quantità di mercurio rilasciato è solo molto piccola;

Il rilascio di vapori di mercurio, ovvero della forma metallica Hg0, all'interno del cavo orale è ampiamente dimostrato a livello clinico ed è possibile ottenute precise misurazioni di concentrazione nei soggetti portatori di otturazioni in amalgama. I primi studi in tal senso, ad opera di Svare, hanno dimostrano concentrazioni basali almeno triple nell'aria espirata da tali soggetti quando confrontati con soggetti privi di amalgame ed aumenti repentini nell'emissione di mercurio durante la masticazione.

La controversia sta nel capire se la quantità di mercurio rilasciata dall’amalgama è così piccola che non può essere clinicamente significativa oppure se è sufficiente in alcuni casi a produrre sintomi.

L'amalgama senza ombra di dubbio:

  • può determinare l’insorgenza di reazioni lichenoidi su mucose limitrofe. In alcuni casi causa il cosiddetto “tatuaggio d’amalgama”, cioè un alone grigio-bluastro nella gengiva
  • è un materiale rigido che spesso causa incrinature nella struttura dentale (sindrome del dente incrinato)
  • a causa del suo colore metallico scuro e dell’ossidazione a cui va incontro nel tempo, produce un alone scuro visibile attraverso lo smalto del dente.

Per questi dati che devono comunque creare un punto interrogativo, nel nostro studio l'amalgama è assolutamente bandita.

Per chi volesse verificare la presenza di mercurio nel proprio organismo esiste un test che consiste nell’esame del mineralogramma del capello.

Venite a trovarci presso il nostro studio dentistico odontoiatrico di Cesena, facilmente raggiungibile da Forlì, Ravenna e Rimini: la prima visita è gratuita!

Orari
Lun: 9:30 - 18:30
Mar: 9:30 - 18:30
Mer: 9:30 - 18:30
Gio: 10:00 - 18:30

Dove siamo
Via Ravennate, 979
47522 Cesena (FC)
Tel: 0547 632377
Cell: 327 7609577

Per chi viene da fuori
Agriturismo convenzionato:
Agriturismo Perugini B&B Cesena
Via Settecrociari, 3690
47522 Cesena (FC)
Tel: 348 7458071

Contattaci
Lascia il tuo numero e verrai richiamato, oppure richiedi un appuntamento indicando il giorno della settimana e l'orario che preferisci.
Nome e Cognome (*):
Telefono (*):
Email (*):
Richiesta (*):

Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

Clicca nel riquadro qui sotto
per dimostrarmi che sei una persona


(*) campi obbligatori
×
Trattamento dei dati personali


La informiamo che i Suoi dati non verranno in nessun caso diffusi in rete o ceduti a terzi, fatti salvi eventuali obblighi di legge e necessità tecniche legate all’erogazione del servizio.
Il titolare del trattamento è il legale rappresentante di Agriturismo Case Nuove, sig. Stefano Scalini. Il trattamento sarà realizzato con l’ausilio di strumenti informatici da parte del Titolare e degli operatori da questo incaricati.
Il trattamento è finalizzato all’erogazione dei servizi richiesti, all'elaborazione di statistiche sull’uso dei servizi stessi e all'invio di informazioni promozionali (ove questo sia stato specificamente autorizzato), sia in formato digitale che cartaceo.
Per quanto concerne i dati che siamo obbligati a conoscere, al fine di adempiere agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria, ovvero da disposizioni impartite da Autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo, il loro mancato conferimento da parte dell’aderente comporterà l’impossibilità di instaurare o proseguire il rapporto, nei limiti in cui tali dati sono necessari all’esecuzione dello stesso. Per quanto riguarda i dati che non siamo obbligati a conoscere, il loro mancato ottenimento sarà da noi valutato di volta in volta, e determinerà le conseguenti decisioni rapportate all’importanza per noi dei dati richiesti e da Voi non conferitici.
In qualsiasi momento sarà possibile richiedere gratuitamente la verifica, la cancellazione, la modifica dei propri dati, o ricevere l’elenco degli incaricati del trattamento, scrivendo una mail a info@agriturismocasenuove.it, oppure indirizzando una comunicazione scritta a: Agriturismo Case Nuove - Via Casa delle Suore, 10, 47015 Modigliana (FC).
Oltre a uniformarci a tutti gli obblighi previsti dal D.lgs. 196/2003, garantiamo inoltre la massima attenzione alla protezione dei dati da accessi fraudolenti ed alla cancellazione immediata dalle nostre liste a seguito di una Sua richiesta in tal senso.